SUPERBONUS 110%: IN ARRIVO LA GUIDA DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE - Prestito 24: prestiti e cessione del quinto per dipendenti e pensionati.
16987
post-template-default,single,single-post,postid-16987,single-format-standard,cookies-not-set,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

SUPERBONUS 110%: IN ARRIVO LA GUIDA DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

L’Agenzia delle Entrate fa il punto della situazione in merito al Superbonus e alle detrazioni introdotte con il Decreto Rilancio.

In attesa della guida e della relativa circolare che arriveranno in questi giorni, il Direttore Ruffini comunica i primi dettagli sui lavori ammessi, i beneficiari e le novità relative alla cessione del credito e allo sconto in fattura.

SCONTO IN FATTURA E CESSIONE DEL CREDITO

Coloro che sostengono, negli anni 2010 e 2021, spese per determinati interventi possono scegliere di usufruire della detrazione in dichiarazione. In alternativa possono decidere:

  • di ottenere uno sconto in fattura, fino all’importo pari al corrispettivo stesso, anticipato dal fornitore che potrà recuperarlo con un credito d’imposta;
  • di trasformare l’importo in credito d’imposta da poter cedere successivamente ad altri soggetti, tra cui istituti di credito e altri intermediari finanziari.

 

INTERVENTI 

Il Decreto Rilancio prevede la detrazione al 110% per le spese relative a interventi che aumentano il livello di efficienza energetica e ad  interventi finalizzati a ridurre il rischio sismico.

Ruffini specifica che il Superbonus, valido dal 1°luglio 2020 al 31 dicembre 2010, è relativo a interventi trainanti e interventi trainati eseguiti congiuntamente.

Tra gli interventi trainanti:

  • isolamento termico delle superfici opache che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie;
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento;
  • raffrescamento o fornitura di acqua calda sanitaria particolarmente performanti;
  • interventi antisismici.

 

Per interventi trainati si intende:

  • efficientamento energetico che dà diritto all’ecobonus;
  • installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici;
  • installazione di impianti solari fotovoltaici.

 

BENEFICIARI

I beneficiari del Superbonus  sono i condomìni, le persone fisiche che non fanno attività d’impresa, gli istituti autonomi case popolari, le cooperative di abitazione a proprietà indivisa, gli enti del terzo settore e le associazioni sportive dilettantistiche.

Il Superbonus non spetta per interventi effettuati su unità immobiliari residenziali appartenenti alle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (castelli). Ammesse le seconde case e le villette a schiera.

 

VISTO DI CONFORMITÀ E SANZIONI

Requisito di accesso al Superbonus è il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio o, se non è possibile, il conseguimento della classe energetica più alta. Si è ritenuto introdurre adempimenti e misure di prevenzione per contrastare comportamenti non conformi.

Il contribuente dovrà pertanto ottenere:

  • il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d’imposta, rilasciato dagli intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni, nonché dai responsabili dei centri di assistenza fiscale (CAF);
  • una attestazione o asseverazione da parte dei tecnici abilitati al rilascio delle certificazioni energetiche o da parte dei professionisti incaricati della progettazione strutturale, che certifichi il rispetto dei requisiti tecnici  necessari ai fini delle agevolazioni fiscali e la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati.

La norma prevede una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 2.000 a euro 15.000 per ciascuna attestazione infedele, oltre all’applicazione delle sanzioni penali ove il fatto costituisca reato.

Alessandra Provenzi
a.provenzi@prestito24.it