INPS: CAMBIA L'ACCESSO AI SERVIZI ONLINE - Prestito 24: prestiti e cessione del quinto per dipendenti e pensionati.
16974
post-template-default,single,single-post,postid-16974,single-format-standard,cookies-not-set,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

INPS: CAMBIA L’ACCESSO AI SERVIZI ONLINE

Dal 1°ottobre i cittadini per accedere ai servizi online dovranno dotarsi di SPID: lo comunica l’Inps con la circolare 87 del 17 luglio.

Grandi cambiamenti dunque nel mondo delle prestazioni sociali telematiche. Fino ad ora per accedere ai servizi online dell’Inps, come la verifica della pensione, dei bonus, degli assegni familiari, era necessario un codice identificativo personale ovvero il PIN.

Per garantire ai cittadini una comunicazione semplificata ed un’identificazione universale per tutti i servizi della Pubblica Amministrazione, il PIN sarà sostituito dallo SPID.

Dal PIN allo SPID

Per far si che il passaggio sia graduale, è prevista una fase transitoria che dal 1 ottobre porterà lentamente allo switch-off dal PIN allo Spid.

Durante la fase transitoria:

  •  non sarà più possibile richiedere il PIN
  •  i PIN già in possesso saranno validi fino alla conclusione della fase transitoria.

Il PIN sarà mantenuto per quei soggetti che non possono avere accesso alle credenziali SPID , ovvero minorenni ed extracomunitari.

Cos’è lo SPID

Lo SPID (sistema pubblico di identità digitale) è il sistema unico di accesso con identità digitale ai servizi online della pubblica amministrazione italiana e di privati aderenti.

L’identità SPID è rilasciata dai Gestori di Identità Digitale, soggetti privati accreditati dall’Agenzia italiana digitale che dopo aver verificato i dati del richiedente, emettono l’identità digitale fornendo le credenziali all’utente.

Per richiedere l’identità digitale con SPID è necessario presentare un modulo di richiesta di adesione con una serie di informazioni (nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, estremi del documento di identità,  indirizzo di posta elettronica e un recapito di telefonia mobile).

L’autenticazione dell’utente può avvenire in presenza o a distanza. In caso di autenticazione a distanza ci sono varie modalità:

  • tramite webcam: un operatore verifica in una sessione audio/video con il richiedente l’identità tramite la presentazione dei documenti di identità e dichiarazioni del richiedente
  • tramite smart card: con la CIE (Carta di Identità Elettronica 3.0) o la CNS (Carta nazionale servizi o tessera sanitaria abilitata);
  • tramite firma digitale

Per richiedere lo SPID si rimanda al sito istituzionale https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

Alessandra Provenzi
a.provenzi@prestito24.it