IL DECRETO RILANCIO È LEGGE: APPROVATO SUPERBONUS 110% - Prestito 24: prestiti e cessione del quinto per dipendenti e pensionati.
16966
post-template-default,single,single-post,postid-16966,single-format-standard,cookies-not-set,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

IL DECRETO RILANCIO È LEGGE: APPROVATO SUPERBONUS 110%

Via libera anche in Senato che, due giorni prima della scadenza del 18 luglio, ha approvato il provvedimento con 159 favorevoli, 121 contrari e nessun astenuto.

Il testo, uscito dalla Camera il 9 luglio e confermato senza modifiche, prevede interventi per un valore di 55 miliardi di euro per limitare l’impatto economico dell’emergenza sanitaria su imprese, lavoratori con partite Iva, dipendenti, famiglie e terzo settore.

Tre le novità più rilevanti, il superbonus edilizio al 110% allargato anche alle seconde case ed esteso di un anno, il bonus rottamazione auto anche per i veicoli euro 6 benzina e diesel, l’estensione del congedo parentale fino al 31 agosto e l’istituzione di un fondo di ristoro per le spese sostenute per viaggi, vacanze e concerti saltati a causa dell’emergenza Covid.

SUPERBONUS 110%

La detrazione al 110% per gli interventi che rendono gli edifici più efficienti dal punto di vista energetico e più sicuri in caso di terremoti è stata estesa anche alle seconde case, ad esclusione delle abitazioni di lusso, delle ville e dei castelli e alle villette a schiera. Per l’efficientamento energetico i tetti di spesa detraibile variano in base al tipo di abitazione. Gli interventi posso essere fatti cedendo il superbonus alle imprese che eseguono i lavori o ad un istituto finanziario. È possibile riconoscere la detrazione fiscale ai cittadini, o il credito d’imposta alle aziende, in caso di sconto in fattura o cessione, anche per spese o fatture emesse a stato avanzamento lavori.

ECOBONUS AUTO E MOTO

Incentivi fino a 3.500 euro per chi acquista un’auto Euro 6 (categoria che comprende anche vetture a benzina e gasolio) e rottama un mezzo vecchio di almeno 10 anni. Senza rottamazione l’incentivo si dimezza. Il bonus vale fino al 31 dicembre 2020 per auto con prezzi fino a 40mila euro. L’incentivo arriva a 10mila euro per le elettriche e a 6.500 per le ibride. Per moto e motorini elettrici o ibridi l’ecobonus nel 2020 sale fino a 4mila euro in caso di rottamazione di un vecchio due ruote, fino a 3.000 euro senza rottamazione.

Alessandra Provenzi
a.provenzi@prestito24.it