Prestiti delle Poste per pensionati INPS e INPDAP - Prestito 24: prestiti e cessione del quinto per dipendenti e pensionati.
2119
post-template-default,single,single-post,postid-2119,single-format-standard,cookies-not-set,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Prestiti delle Poste per pensionati INPS e INPDAP

Ci sono delle categorie di pensionati che hanno dei canali differenti per ottenere dei prestiti. Quelli della pubblica amministrazione, ad esempio, possono richiedere il prestito ex INPDAP (ora INPS), mentre le Poste Italiane ha riservato un programma speciale: il Quinto Bancoposta.

Di cosa si tratta esattamente? Il Quinto Bancoposta è una formula di prestito per pensionati INPS e INPDAP (ma anche per dipendenti pubblici). Tra le sue caratteristiche principali c’è l’elasticità di erogazione: può essere richiesto anche da chi ha difficoltà economiche e altre forme di finanziamento.

Quest’ultimo punto è particolarmente importante perché in molti casi il prestito per pensionati viene bloccato a causa di condizioni economiche e motivazioni non in linea con le richieste dell’organo che concede la somma di denaro. In più il Quinto Bancoposta non ha bisogno di conto corrente bancario o postale.

La somma del prestito è direttamente collegata alla pensione di partenza, e può essere facilmente calcolata grazie alla cessione del quinto. Anche il prestito delle poste rivolto ai pensionati, infatti, permette di restituire la somma attraverso la sottrazione della rata a monte.

Prima ancora che la pensione arrivi, infatti, le Poste Italiane prelevano una parte della pensione più gli interessi. Questa parte della pensione corrisponde alla quinta parte della somma generale, ed è un metodo che da un lato assicura la totale restituzione della somma e dall’altro la tranquillità del pensionato che può accedere al credito senza problemi.

Il prestito Quinto Bancoposta può durare dai 36 ai 120 mesi e ha bisogno di copertura assicurativa sulla vita. Quest’ultima è obbligatoria per legge, ed è a carico della banca. Tra le caratteristiche fondamentali di questo prestito:

  • Nessuna spesa di estinzione anticipata
  • Nessuna commissione accessoria

Ottenere un prestito Quinto Bancoposta è più semplice del previsto: basta andare in un ufficio delle Poste Italiane con documento d’identità, tessera sanitaria e cedolino della pensione. Questa forma di prestito per ex dipendenti pubblici è perfetta per chi ha pensioni basse, cattivi pagatori, protestati e pensionati che hanno altri finanziamenti in corso.

Merito della cessione del quinto che permette all’istituto che elargisce il prestito di avere una fonte sicura per la rata mensile: non c’è collegamento tra il singolo e il denaro da restituire, viene prelevato direttamente dalla fonte: una sicurezza in più per chi chiede e per chi dà il prestito.

Fonte immagine

Prestito24
info@prestito24.it