Cessione del quinto: crescono richieste, più garanzie al cliente|Prestito24
2398
post-template-default,single,single-post,postid-2398,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Cessione del Quinto: crescono le richieste, aumentano le garanzie

Cessione del Quinto: crescono le richieste, aumentano le garanzie

Cessione del quinto: sempre più italiani la scelgono. Il motivo? Garanzie, liquidità immediata, flessibilità in estinzione. E ad aprile è in arrivo un nuovo regolamento.

Cessione del quinto: sino a qualche anno fa ancora poco conosciuta, potrebbe diventare uno degli strumenti di finanziamento preferiti dagli italiani. A suggerirlo sono i dati analizzati in un articolo del Corriere della Sera Economia del 20 febbraio. La conosci?

Cessione del quinto: cos’è

La cessione del quinto è uno strumento che ti consente di ottenere liquidità. Per richiederla, puoi rivolgerti ad agenzie specializzate e istituti di credito.

Diversamente dal prestito, (e questo è uno dei vantaggi del suo successo) la cessione del quinto non deve essere motivata. Puoi quindi sceglierla per concederti un viaggio, per comprare un’auto o un piccolo immobile, per un’occasione speciale. In breve, per qualsiasi cosa tu voglia realizzare.

Una volta erogata, la somma viene ripagata con una trattenuta diretta di un quinto del tuo stipendio o della tua pensione. Da qui, l’idea della “cessione del quinto”.

Cessione del quinto: aumentano le richieste

I dati riportati dal Corriere mostrano che le richieste di cessione del quinto sono aumentate del 9.8% tra il 2015 e il 2016, a fronte della riduzione registrata per altre forme di finanziamento, come il prestito personale. Il mercato italiano della cessione ha superato i 5.2 miliardi totali.

Le ragioni della crescita della cessione del quinto sembrano essere diverse. Puoi richiederla se sei un dipendente pubblico, privato o pensionato. Puoi accedervi se hai già protesti e pignoramenti a tuo carico. Non prevede ipoteche o fideiussoni, con procedure dai tempi definiti e ridotti rispetto ad altre forme di finanziamento. E il tasso di interesse è fisso: non ti ritroveresti a pagare cifre inspiegabili per via delle oscillazioni degli interessi. Sui vantaggi e gli svantaggi della cessione del quinto abbiamo preparato una piccola guida che può interessarti.

Cessione del quinto: crescono le garanzie

Fino a pochi anni fa la cessione del quinto era un prodotto secondario, poco conosciuto. Oggi, sembra essere uno dei prodotti del futuro. I tassi applicati sono scesi del 3%, e decine di istituti hanno deciso di includerla fra i servizi offerti al consumo.

Crescono anche le garanzie offerte al cliente. La cessione del quinto nasce infatti come forma di finanziamento garantito: nel momento in cui la stipuli, ti verrà fornita anche un’assicurazione aggiuntiva contro il rischio di perdita del posto di lavoro (per la cessione del quinto dello stipendio) o di premorienza (per la cessione del quinto della pensione). Una seconda tutela importante, già esistente, e che può esserti molto utile, è quella del recesso libero entro 14 giorni dalla firma del contratto di cessione del quinto.

A queste prime garanzie se ne aggiungerà un’ulteriore ad aprile. E’ infatti in arrivo un nuovo protocollo dall’Assofin, l’associazione di categoria di agenzie e istituti che si occupano di cessione del quinto.

Come sottolinea il Corriere, il costo complessivo della cessione del quinto risulta inferiore a quello dei prestiti. Se stai quindi cercando una forma di finanziamento che abbia un buon livello di garanzie, che offra interessi fissi e che ti consenta di realizzare i tuoi progetti, la cessione del quinto potrebbe essere un’opzione interessante da valutare. Se vuoi saperne di più, c’è un articolo dedicato proprio alla cessione, alle sue differenze con il prestito personale, alla cessione del quinto della pensione.

Per rimanere aggiornato sul mondo del fisco, della finanza e delle pensioni mettendo o mi piace alla pagina Facebook di Prestito24 e al profilo Twitter. E se i nostri articoli possono essere utili anche ai tuoi contatti, condividili su Facebook, Twitter e Google+.

 

 

Prestito24 Blog
mariateresamatulli@gmail.com